Prestito delega

Il prestito delega è una tipologia di finanziamento con restituzione tramite trattenuta diretta in busta paga che si affianca alla cessione del quinto in corso e costituisce a tutti gli effetti la possibilità di raddoppiare l’ammontare del prestito.

Il prestito con delega di pagamento si rivolge principalmente a dipendenti pubblici e statali ma negli ultimi anni sempre più dipendenti privati vi accedono perché molte aziende permettono di effettuare la seconda trattenuta in busta paga.
La delega è infatti possibile su base volontaria e convenzionale cioè è necessaria la stipula di una convenzione o accordo tra l’amministrazione dell’azienda del richiedente e l’istituto finanziario che eroga il prestito delega.

Il In qualità di agente in attività finanziaria e il rapporto diretto con la mandante permette a Superquinto di proporre prestiti con delega di pagamento a condizioni vantaggiose:

  • Autonomia e velocità nel gestire la pratica con rapida erogazione del prestito
  • Tassi di interesse competitivi e mediamente più bassi della media di mercato
  • Concessione di acconti del prestito in tempi brevi (24-48 ore)
  • Professionalità, esperienza e attenzione all’evoluzione normativa del settore
  • Attiva nel settore dei prestiti delega , Superquinto è garanzia di serietà e attenzione agli interessi del cliente.

Solitamente sono previste condizioni estremamente favorevoli per dipendenti statali e parastatali i quali fruiscono di accordi particolarmente vantaggiosi tra le finanziarie e gli uffici centrali degli Enti di appartenenza.

Perché e quando accedere al prestito delega?

Basta rispondere alle seguenti domande per comprendere in quali situazioni richiedere il prestito delega è un’opzione da prendere in considerazione:

  1. Hai bisogno di una somma particolarmente elevata che non raggiungi con la sola cessione?
  2. Hai bisogno di un ulteriore prestito ma hai già fatto una cessione del quinto?

Il prestito delega consente di ottenere una somma consistente perché si affianca alla cessione del quinto già in corso, la rata massima sarà calcolata in base allo stipendio del richiedente, nella misura massima del quinto della retribuzione.